Trascriviamo.it 

Trascrizione altre domande giudiziali

Disponibile

0,00 €
Trascrizione altre domande giudiziali
Ai sensi dell'art.  2653 devono essere trascritti: 1) le domande dirette a rivendicare la proprietà o altri diritti reali di godimento su beni immobili e le domande dirette all'accertamento dei diritti stessi; 2) la domanda di devoluzione del fondo enfiteutico; 3) le domande e le dichiarazioni di riscatto nella vendita di beni immobili; 4) le domande di scioglimento della comunione tra coniugi aventi per oggetto beni immobili; 5) gli atti e le domande che interrompono il corso dell'usucapione di beni immobili.
120+IVA
LIGHT - evasione in 3 ore
Consigliato a: chi vuole risparmiare e può andare personalmente in Conservatoria a richiedere la trascrizione
  • Comodo
  • Economico

Se richiedi la formula Light per la trascrizione di una domanda giudiziale,
noi ci occuperemo di:

  • Preparare il file della nota tramite il software ministeriale Unimod
  • Predisporre il modello F23 inserendo i codici corretti
  • Inviarti via e-mail i file della nota (formato XML) e del modello F23 (formato PDF)

Tu, successivamente, ti occuperai di:

  • Versare i tributi dovuti tramite il modello F23 che ti avremo inviato
  • Presentare in Conservatoria il file della nota unitamente al "titolo" e al modello F23 quietanzato
  • Ritirare la nota rilasciata dalla Conservatoria (il "duplo")

Controllo gratuito trascrivibilità
Controllo gratuito trascrivibilità
Controlliamo preventivamente l'atto per evitare che un vizio di forma possa causare un rifiuto da parte del Conservatore
Copertura assicurativa
Copertura assicurativa
Disponiamo di copertura assicurativa per responsabilità civile sino alla concorrenza di euro 250.000,00 a tutela dei nostri Clienti
100% soddisfatti o rimborsati
100% Soddisfatti o rimborsati
Ogni giorno garantiamo un servizio altamente professionale. Se, tuttavia, non abbiamo soddisfatto le tue aspettative, ti rimborsiamo
195 +IVA
175 +IVA
PREMIUM 2-4 giorni
PREMIUM 7-9 giorni
Consigliato a: chi preferisce delegare completamente la richiesta di trascrizione
  • Comodo
  • Economico

Se richiedi la formula Premium per la trascrizione di una domanda giudiziale,
noi ci occuperemo di:

  • Ritirare la copia conforme dell'atto presso il tuo studio
  • Predisporre il modello F23 e versare i tributi dovuti
  • Preparare il file della nota tramite il software ministeriale Unimod
  • Presentare in Conservatoria il file della nota unitamente al "titolo" e al modello F23 quietanzato
  • Ritirare la nota rilasciata dalla Conservatoria (il "duplo") e consegnarla presso il tuo studio

Controllo gratuito trascrivibilità
Controllo gratuito trascrivibilità
Controlliamo preventivamente l'atto per evitare che un vizio di forma possa causare un rifiuto da parte del Conservatore
Copertura assicurativa
Copertura assicurativa
Disponiamo di copertura assicurativa per responsabilità civile sino alla concorrenza di euro 250.000,00 a tutela dei nostri Clienti
100% soddisfatti o rimborsati
100% Soddisfatti o rimborsati
Ogni giorno garantiamo un servizio altamente professionale. Se, tuttavia, non abbiamo soddisfatto le tue aspettative, ti rimborsiamo
  • Verifichiamo la trascrivibilità dell'atto
  • Ritiriamo l'atto presso il tuo studio
  • Predisponiamo il modello F23
  • Versiamo i tributi dovuti
  • Prepariamo il file della nota
  • Presentiamo la nota in Conservatoria
  • Ritiriamo la nota e te la consegniamo I tempi di rilascio della nota variano in base alla Conservatoria. In media la nota viene rilasciata entro 20 giorni dalla presentazione









1. Come faccio a richiedere il vostro servizio?

Seleziona la formula di tuo interesse e clicca sul pulsante "Richiedi preventivo". Potrai così allegare una scansione dell'atto da trascrivere e riceverai entro due ore un preventivo con il dettaglio dei costi per il nostro servizio e per i tributi (se dovuti).



2. Che tipo di documentazione dovrò fornirvi?

Dovrai fornirci la copia conforme uso trascrizione o, qualora estratta dal fascicolo informatico, la copia munita dell'attestazione di conformità.
Se l'atto di citazione è stato notificato tramite il servizio postale, sarà necessario fornirci anche l'avviso di ricevimento in copia conforme all'originale.



3. Come vi farò avere la documentazione necessaria per la trascrizione della domanda giudiziale?

Se scegli la formula Light, sarà sufficiente la scansione dell'atto da trascrivere. Se opti invece per la formula Premium, un nostro incaricato si occuperà del ritiro della documentazione a nostre spese nel giorno e negli orari che ci avrai indicato.



4. Chi si occuperà del pagamento dei tributi?

Se scegli la formula Light, ti invieremo il modello F23 già compilato per provvedere tu stesso al versamento dei tributi. Se invece opti per la formula Premium, ci occuperemo noi del pagamento per tuo conto.



5. Che sistemi di pagamento accettate?

Accettiamo pagamenti tramite bonifico bancario, carta di credito, oppure Paypal.









Categorie: Trascrizioni, Domande giudiziali

Richiedi il servizio


FORMULA LIGHT: Vai tu in Conservatoria
FORMULA PREMIUM: Facciamo tutto noi, evasione in 2-4 gg. o 7-9 gg.

0,00 €

Non dovrai effettuare nessun pagamento finché non avremo verificato la trascrivibilità dell'atto.

Hai bisogno di un preventivo?
Clicca sul pulsante arancione qui in basso.
Lo otterrai gratuitamente entro 2 ore

  • Tributi
  • Modello F23
  • Riferimenti normativi
  • Sentenze
  • Conservatorie
  • Dicono di noi feedaty

Diritti d'Ufficio per:

trascrizione altre domande giudiziali.

Diritti d'Ufficio dovuti euro 294,00

Al fine della compilazione del modello F23 si riporta la specifica dei diritti d'Ufficio:

Imposta di bollo euro 59,00 - (codice 456T)  - Imposta ipotecaria euro 200,00 - (codice 649T) - Tassa ipotecaria euro 35,00 - (codice 778T)

Qualora la formalità ipotecaria rientri tra i casi di esenzione previsti dall'attuale normativa tributaria i diritti d'Ufficio non sono dovuti.

 

Di seguito riportiamo un esempio di modello F23 compilato:                           Crea il tuo modello F23

Tipo: trascrizione altre domande giudiziali;                                                 

Pubblico Ufficiale: Tribunale di Milano;                  →     →     →                         Cerca i codici fiscali Tribunali e UNEP                                

Data dell'atto: 06/04/2016;                                                                                                                          

Numero di cronologico: 1542;                                                                                  

Immobili: Conservatoria di Milano 1;                       →     →     →                        Cerca Conservatoria di competenza e codice Ufficio   

Richiedente la trascrizione: Rossi Mario, nato Milano il 05/12/1975.

 Modello-F23-trascrizione-altre-domande-giudiziali-costi.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

Riferimenti normativi per:

 

trascrizione altre domande giudiziali.

 

 

 

Art. 2652 c.c. - Domande riguardanti atti soggetti a trascrizione. Effetti delle relative trascrizioni rispetto ai terzi.

Si devono trascrivere, qualora si riferiscano ai diritti menzionati nell'articolo 2643, le domande giudiziali indicate dai numeri seguenti, agli effetti per ciascuna di esse previsti:

1) le domande di risoluzione dei contratti e quelle indicate dal secondo comma dell'articolo 648 e dall'ultimo comma dell'articolo 793, le domande di rescissione, le domande di revocazione delle donazioni, nonché quelle indicate dall'articolo 524.

Le sentenze che accolgono tali domande non pregiudicano i diritti acquistati dai terzi in base a un atto trascritto o iscritto anteriormente alla trascrizione della domanda;

2) le domande dirette a ottenere la esecuzione in forma specifica dell'obbligo a contrarre.

La trascrizione della sentenza che accoglie la domanda prevale sulle trascrizioni e iscrizioni eseguite contro il convenuto dopo la trascrizione della domanda;

3) le domande dirette a ottenere l'accertamento giudiziale della sottoscrizione di scritture private in cui si contiene un atto soggetto a trascrizione o a iscrizione.

La trascrizione o l'iscrizione dell'atto contenuto nella scrittura produce effetto dalla data in cui è stata trascritta la domanda;

4) le domande dirette all'accertamento della simulazione di atti soggetti a trascrizione.

La sentenza che accoglie la domanda non pregiudica i diritti acquistati dai terzi di buona fede in base a un atto trascritto o iscritto anteriormente alla trascrizione della domanda;

5) le domande di revoca degli atti soggetti a trascrizione, che siano stati compiuti in pregiudizio dei creditori.

La sentenza che accoglie la domanda non pregiudica i diritti acquistati a titolo oneroso dai terzi di buona fede in base a un atto trascritto o iscritto anteriormente alla trascrizione della domanda;

6) le domande dirette a far dichiarare la nullità o a far pronunziare l'annullamento di atti soggetti a trascrizione e le domande dirette a impugnare la validità della trascrizione.

Se la domanda è trascritta dopo cinque anni dalla data della trascrizione dell'atto impugnato, la sentenza che l'accoglie non pregiudica i diritti acquistati a qualunque titolo dai terzi di buona fede in base a un atto trascritto o iscritto anteriormente alla trascrizione della domanda. Se però la domanda è diretta a far pronunziare l'annullamento per una causa diversa dalla incapacità legale, la sentenza che l'accoglie non pregiudica i diritti acquistati dai terzi di buona fede in base a un atto trascritto o iscritto anteriormente alla trascrizione della domanda, anche se questa è stata trascritta prima che siano decorsi cinque anni dalla data della trascrizione dell'atto impugnato, purché in questo caso i terzi abbiano acquistato a titolo oneroso;

7) le domande con le quali si contesta il fondamento, di un acquisto a causa di morte.

Salvo quanto disposto dal secondo e dal terzo comma dell'art. 534, se la trascrizione della domanda è eseguita dopo cinque anni dalla data della trascrizione dell'acquisto, la sentenza che accoglie la domanda non pregiudica i terzi di buona fede che, in base a un atto trascritto o iscritto anteriormente alla trascrizione della domanda, hanno a qualunque titolo acquistato diritti da chi appare erede o legatario;

8) le domande di riduzione delle donazioni e delle disposizioni testamentarie per lesione di legittima.

Se la trascrizione è eseguita dopo dieci anni dall'apertura della successione , la sentenza che accoglie la domanda non pregiudica i terzi che hanno acquistato a titolo oneroso diritti in base a un atto trascritto o iscritto anteriormente alla trascrizione della domanda;

9) le domande di revocazione e quelle di opposizione di terzo contro le sentenze soggette a trascrizione per le cause previste dai numeri 1, 2, 3 e 6 dell'articolo 395 del c.p.c. e dal secondo comma dell'art. 404 dello stesso codice.

Se la domanda è trascritta dopo cinque anni dalla trascrizione della sentenza impugnata, la sentenza che l'accoglie non pregiudica i diritti acquistati dai terzi di buona fede in base a un atto trascritto o iscritto anteriormente alla trascrizione della domanda.

Alla domanda giudiziale è equiparato l'atto notificato con il quale la parte, in presenza di compromesso o di clausola compromissoria, dichiara all'altra la propria intenzione di promuovere il procedimento arbitrale, propone la domanda e procede, per quanto le spetta, alla nomina degli arbitri.

 

Art. 2653 c.c. - Altre domande e atti soggetti a trascrizione a diversi effetti.

Devono parimenti essere trascritti:

1) le domande dirette a rivendicare la proprietà o altri diritti reali di godimento su beni immobili e le domande dirette all'accertamento dei diritti stessi.

La sentenza pronunciata contro il convenuto indicato nella trascrizione della domanda ha effetto anche contro coloro che hanno acquistato diritti dal medesimo in base a un atto trascritto dopo la trascrizione della domanda;

2) la domanda di devoluzione del fondo enfiteutico.

La pronunzia di devoluzione ha effetto anche nei confronti di coloro che hanno acquistato diritti dall'enfiteuta in base a un atto trascritto posteriormente alla trascrizione della domanda;

3) le domande e le dichiarazioni di riscatto nella vendita di beni immobili.

Se la trascrizione di tali domande o dichiarazioni è eseguita dopo sessanta giorni dalla scadenza del termine per l'esercizio del riscatto, restano salvi i diritti acquistati dai terzi dopo la scadenza del termine medesimo in base a un atto trascritto o iscritto anteriormente alla trascrizione della domanda o della dichiarazione;

4) le domande di separazione degli immobili dotali (1) e quelle di scioglimento della comunione tra coniugi avente per oggetto beni immobili.

La sentenza che pronunzia la separazione o lo scioglimento non ha effetto a danno dei terzi che, anteriormente alla trascrizione della domanda, hanno validamente acquistato dal marito diritti relativi a beni dotali (1) o a beni della comunione;

5) gli atti e le domande che interrompono il corso dell'usucapione di beni immobili.

L'interruzione non ha effetto riguardo ai terzi che hanno acquistato diritti dal possessore in base a un atto trascritto o iscritto, se non dalla data della trascrizione dell'atto o della domanda.

Alla domanda giudiziale è equiparato l'atto notificato con il quale la parte, in presenza di compromesso o di clausola compromissoria, dichiara all'altra la propria intenzione di promuovere il procedimento arbitrale, propone la domanda e procede, per quanto le spetta, alla nomina degli arbitri.

 

Art. 2654 c.c. - Annotazione di domande o atti soggetti a trascrizione.

La trascrizione degli atti e delle domande indicati dai due articoli precedenti dev'essere anche annotata in margine alla trascrizione o iscrizione, quando si riferisce a un atto trascritto o iscritto.

 

 

Sentenze in tema di:

 

trascrizione altre domande giudiziali.

 

 

 

Sentenza Cassazione civile Sez. II, 21 maggio 2015 n. 10499

Massima:

La sentenza pronunziata sulla domanda di "actio negatoria servitutis ", diretta a denunziare la violazione delle distanze legali ad opera del proprietario del fondo vicino e ad ottenere l'arretramento della sua costruzione, ha effetto anche nei confronti dell'acquirente a titolo particolare della costruzione, che sia stato parimenti convenuto nel giudizio instaurato contro il suo dante causa, così assumendo la qualità di parte del processo, senza che la mancata trascrizione della domanda giudiziale a norma dell'art. 2653, n.1 o n. 5, cod. civ. conferisca al medesimo acquirente il diritto di mantenere la distanza inferiore a quella legale.

Fontewww.cassazione.net     Scarica il testo integrale della sentenza 


Sentenza Cassazione civile Sez. II, 9 giugno 2014 n. 12959

Massima:

In tema di donazione modale, la trascrizione della domanda di risoluzione per inadempimento dell'onere non pregiudica il diritto acquistato dal terzo con atto trascritto anteriormente, a prescindere dalla sua buona fede, requisito non contemplato dall'art. 2652, n. 1, cod. civ.

 Fontewww.cassazione.net     Scarica il testo integrale della sentenza 


Sentenza Cassazione civile Sez. III, 3 febbraio 2012 n. 1605

Massima:

Tra gli obblighi di fornire i mezzi per ottenere il risultato voluto dai clienti di un avvocato non rientra come inderogabile quello di depositare materialmente la nota di trascrizione di una domanda giudiziale, specie se sia lo stesso cliente ad esonerare il professionista dal farlo.

Fonte: www.cassazione.net     Scarica il testo integrale della sentenza


Sentenza Cassazione civile Sez. I, 23 luglio 2004 n. 13824

Massima:

Il difetto di trascrizione della domanda diretta a dar dichiarare la nullità di un atto, soggetto a trascrizione, nel termine di decadenza di cinque anni previsto dall'art. 2652, deve essere dedotto dalla parte interessata a farlo valere in proprio favore, e non può essere rilevato di ufficio, senza che, in contrario, possa ritenersi che i diritti derivanti dalla trascrizione sono indisponibili per il fatto che la pubblicità è presupposto di certezza per una serie indefinita di posizioni giuridiche, atteso che essi restano pur sempre nell'ambito patrimoniale e privatistico e la tutela, che la trascrizione assicura, riguarda non posizioni di interesse generale, ma quelle del primo acquirente e dei successivi aventi causa, ai quali resta dunque attribuito l'onere di far valere eventuali omissioni o ritardi delle relative formalità.

Fonte: www.cassazione.net     Scarica il testo integrale della sentenza

 

 

 

 

 

Oltre alla trascrizione delle domande giudiziali trascriviamo qualunque tipo di formalità ipotecaria.

 

Trascriviamo.it è operativa presso le Conservatorie dei RR.II. di tutta Italia.

Se vuoi conoscere la Conservatoria di riferimento per un determinato Comune clicca qui

Richiedi preventivo
Loading...